Parrocchia dei Santi Martino e Gaudenzio

Home » Liturgia » Quaresima » Quaresima 2022

Quaresima 2022

Attraverso la Croce, vera via alla Vita

Una riflessione sulla Quaresima

Nel messaggio per la Quaresima del 2021 il Papa ha scritto: «Nell’attuale contesto di preoccupazione in cui viviamo e in cui tutto sembra fragile e incerto, parlare di speranza potrebbe sembrare una provocazione. Il tempo di Quaresima è fatto per sperare, per tornare a rivolgere lo sguardo alla pazienza di Dio, che continua a prendersi cura della sua Creazione, mentre noi l’abbiamo spesso maltrattata (cfr. Enc. Laudato si’, 32-33.43-44). È speranza nella riconciliazione, alla quale ci esorta con passione San Paolo: “Lasciatevi riconciliare con Dio” (2 Cor 5,20)».

Accogliamo allora questo tempo dell’anno liturgico lasciandoci illuminare, sin dall’inizio, dalla luce della Pasqua alla quale l’itinerario penitenziale della Quaresima conduce. Il cuore di ciascuno, da subito, fa proprie le parole che la liturgia pone sulla bocca di tutti nel canto della sequenza pasquale immaginandole già sulle labbra di Maria di Magdala: «Cristo, mia speranza, è risorto!». È il grido di gioia che squarcia l’oscurità della notte e annuncia l’alba di un nuovo giorno. «Maria di Magdala, si recò al sepolcro di buon mattino, quando era ancora buio» (Gv 20,1).

Mentre l’esperienza del buio, dell’oscurità, del peccato e della morte tendono ad avvolgere la nostra vita, la Quaresima è il «tempo favorevole» per prenderne coscienza ma soprattutto per lasciarci afferrare da Cristo, il Crocifisso Risorto che ci prende per mano, ci strappa al peccato e alla morte e ci riconsegna alla Vita. Mistero di misericordia e di luce: evento fondante della nostra fede dove affondano le radici della speranza cristiana.

Alla Pasqua si arriva attraverso la croce ma proprio la croce diventa la vera via alla Vita, non solo perché ci narra di un Dio che fa con noi un’alleanza d’amore, ma perché proprio tramite la croce Dio è entrato nella morte per svegliarci da essa. Le tenebre vengono meno, non riescono a trattenere la potenza della luce. E anche quando ci si trova immersi nel peccato, tutto il mistero della Pasqua ci fa percepire una forza che dissipa la nostra notte, la riveste di speranza e la inonda di una luce che lava ogni colpa.


Carità Quaresimale

Il tempo della quaresima non è solo un momento per ritrovare se stessi nel mistero della morte e risurrezione di Gesù, ma anche un’occasione per riscoprire la vera gioia di donarsi agli altri.

Quest’anno, le offerte raccolte come frutto dei nostri sacrifici verranno destinate al Centro de Salud de San Miguel, in Ecuador.

Il Centro de Salud è il primo livello di attenzione sanitaria in questo paese: i medici e gli infermieri non solo si dedicano ad attività ambulatoriali, bensì cercano di intercettare tutte le situazioni di difficoltà e povertà che precluderebbero l’accesso di molte persone alle cure. Spesso, però, scarseggiano i farmaci a disposizione e le attrezzature di cui possono disporre gli operatori sanitari sono insufficienti ed inadeguate.

Le offerte saranno raccolte durante le celebrazioni e in tutta la giornata del Venerdì Santo, 15 Aprile.

.


Appuntamenti in calendario

VIA CRUCIS

ogni venerdì

  • ore 16,30 Chiesa San Bernardo
  • ore 17,30 Chiesa San Martino

ADORAZIONE EUCARISTICA

domenica 6 marzo

  • dalle 15 alle 16 individualmente
  • dalle 16 alle 17 comunitariamente

Ogni giovedì 

ore 17.18 Chiesa San Martino preghiera comunitaria

Settimana Eucaristica – 27 marzo/2 aprile

Incontri di preghiera, adorazione e predicazione secondo specifico calendario che sarà esposto nelle Chiese


Preghiera quaresimale nel 70° dell’Oratorio

Il nostro Oratorio compie 70 anni. Il Consiglio pastorale e i nostri giovani stanno elaborando un articolato programma con eventi di diversa natura, per ritrovare e ricordare i tanti ragazzi e giovani che qui hanno incontrato il Signore e da qui sono partiti per l’avventura della loro vita.

Il primo evento lo vivremo proprio in questo tempo quaresimale.

Tre momenti di preghiera e ricordi saranno l’occasione per “rivivere” gli ultimi 20 anni attraverso la presenza degli ultimi tre coadiutori che si sono succeduti: don Vincenzo Barone (1991/1997), don Gianmario Lanfranchini (1997/2013) e don Lorenzo Rosa (2013/2020).

ore 21.00 in Chiesa San Martino

  • venerdì 11 marzo con don Gianmario
  • venerdì 25 marzo con don Vincenzo
  • venerdì 8 aprile con don Lorenzo

Al termine della preghiera seguirà un momento conviviale in Oratorio.

Per i giovani di allora sarà un tuffo nel passato, per i giovani di oggi un modo per conoscere un pezzo della storia della comunità sanmartinese perché le radici possano dare nuova linfa e vigore.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: