Parrocchia dei Santi Martino e Gaudenzio

Home » 2016 » ottobre

Monthly Archives: ottobre 2016

“Bulli in rete: come difendersi?”

Porterà la sua testimonianza anche Paolo Picchio alle serate di “Bulli in rete: come difendersi”, il ciclo d’incontri che la Parrocchia di San Martino, in collaborazione con l’Associazione “C.R.O. S.O.M.S. San Martino” e il “Circolo ANSPI San Martino” organizzerà da mercoledì 26 ottobre. Un evento per parlare di cyberbullismo, cioè l’attacco continuo, ripetuto, offensivo e sistematico alle persone attraverso i social network. Un fenomeno per cui Novara è divenuta tristemente famosa dopo il suicidio di Carolina Picchio, la studentessa quattordicenne che si gettò dalla finestra di casa nella notte tra il 4-5 gennaio 2013 dopo essere stata presa di mira da alcuni compagni di scuola, tra i quali l’ex fidanzato, che attraverso Internet avevano diffuso e condiviso immagini e commenti umilianti. Proprio perché da una vicenda così tragica possa scaturire una speranza, Paolo Picchio, il papà di Carolina, si è impegnato nel recupero di ragazzi coinvolti in storie analoghe: vittime o carnefici, hanno in ogni caso bisogno di aiuto e supporto. Un impegno che potrebbe concretizzarsi nel primo centro nazionale per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo e dei fenomeni illegali della rete, che sorgerà a Milano e sarà intitolato proprio a Carolina. (altro…)

Giornata Mondiale della Salute Mentale

Il 10 ottobre si celebra la XXII edizione della Giornata Mondiale della Salute Mentale, promossa dall’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità e dalla Federazione Mondiale della Salute Mentale. «Il disagio psichico è un problema che riguarda molti di noi, perché direttamente colpiti o perché in contatto con qualcuno che ne soffre» spiega Claudio Mencacci, Direttore Neuroscienze A.O. Fatebenefratelli di Milano e Past President della Società Italiana di Psichiatria. «Circa il 30% della popolazione nell’arco della vita soffrirà di un disturbo mentale e i giovani risultano essere negli ultimi anni i soggetti più colpiti. Nonostante i dati siano in crescita, ignoranza e pregiudizio la fanno ancora da padroni, ma l’impegno di sensibilizzazione e di informazione può aiutare l’intera società a vincere la malattia mentale e consentire quel reinserimento sociale e lavorativo fino a qualche anno fa impensabile».

MESSAGGIO DEI VESCOVI DEL PIEMONTE E VALLE D’AOSTA E DELLE COMMISSIONI REGIONALI CARITAS E PASTORALE SALUTE IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE DELLA SALUTE MENTALE (10 ottobre 2016) (altro…)